Fiumicino e scioperi del 25 Ottobre 2019: è possibile essere risarciti per il volo cancellato SN3188

volo cancellato roma brussels

Erano già iniziati dalla sera precedente al 25 Ottobre gli scioperi che, necessariamente, avrebbero causato svariate lamentele dei viaggiatori, nonché ovvi disagi per i loro spostamenti. Sono stati tantissimi ieri, Venerdì 25 Ottobre, i voli che hanno subito pesanti ritardi o che sono stati cancellati.

Nonostante il Regolamento Comunitario 261/2004 preveda un risarcimento forfettario al passeggero in caso di ritardo prolungato oltre le 3 ore o cancellazione del proprio volo che va da € 250,00 a € 600,00 stando al chilometraggio della tratta aerea. Riuscire ad essere risarciti per un disservizio aereo della giornata di ieri è molto difficile in quanto molti di questi sono stati determinati da uno sciopero che ha coinvolto il personale di diversi settori nell’ambito dell’aviazione civile, sia di terra che di volo.

Detto ciò, se è vero che i voli in determinate fasce orarie 07:00 10:00 e 18:00 – 21:00 dovevano essere perlopiù garantiti voglio provare a dare seguito alle richieste dei passeggeri del volo SN3188 operato dalla compagnia aerea belga Brussels Airlines, in partenza dallo scalo di Roma – Fiumicino e in arrivo a Brussels. Nonostante nella stessa fascia oraria le partenze verso altre destinazioni avvenissero regolarmente, il volo delle 06:35 è stato cancellato.

Tutti i passeggeri del volo SN3188 Roma – Brussels, che volessero provare a ricevere il risarcimento per i disagi vissuti, possono inviare un’email a info@risarcitoalvolo.it o scrivere alla pagina facebook di Risarcito al volo. Per qualsiasi chiarimento è possibile contattarmi senza alcun impegno.

I servizi di assistenza e consulenza sono totalmente gratuiti per i passeggeri.

Cagliari, Air Italy cancella il volo per Milano. Compensazione Pecuniaria ai passeggeri

IG626 volo cancellato

Volo cancellato IG626 Cagliari – Milano Malpensa

Nel secondo articolo di oggi vogliamo dare una speranza ai passeggeri del volo cancellato IG626 operato dal vettore aereo Air Italy ieri, Lunedì 13 Maggio, con partenza alle 15:15 da Cagliari e arrivo previsto a Milano – Malpensa 16:45.

Sembrerebbe esserci stato un guasto tecnico all’aeromobile alla base del disservizio aereo appena citato. Può esserne riprova il fatto che prima di essere definitivamente cancellato, la partenza del volo IG626 era stata dapprima spostata dalle 15:15 alle 17:30, quasi come se si volesse provare a rimediare a un problema al velivolo, salvo poi essere stata definitivamente annullata. Volo cancellato, quindi, e passeggeri rimasti a terra.

Regolamento Comunitario 261/2004

Tutti i passeggeri che vivono i disagi derivanti da un volo cancellato, da un volo in ritardo, da un negato imbarco per overbooking o per il ritardo/smarrimento/danneggiamento del proprio bagaglio, dal 2004, possono contare su una legge specifica che agisce a loro tutela, il Regolamento Comunitario 261/2004, il quale prevede, nei casi sopra citati, un risarcimento al passeggero fino a € 600, salvo che la compagnia non riesca a dimostrare che il disservizio ha come causa una circostanza eccezionale. Questo risarcimento forfettario prende il nome di Compensazione Pecuniaria.

Come richiedere il risarcimento

Tutti i passeggeri vittima di un volo cancellato, in ritardo o in overbooking possono chiedere alla compagnia il risarcimento compilando il Form che si trova qui accanto, chiamare il numero 3667233936 (anche con sms Whatsapp) o scrivere a info@risarcitoalvolo.it. Valuteremo attentamente la vostra richiesta e la affideremo a uno dei nostri legali convenzionati che vi rappresenteranno gratuitamente nei confronti della compagnia.

Quali sono i costi?

Nessuno! Risarcitoalvolo.it patrocina le richieste di risarcimento per volo cancellato, volo in ritardo, overbooking e problematiche con i bagagli a titolo rigorosamente gratuito. Nessuna commissione sarà mai trattenuta da quanto erogato dalla compagnia e nessuna tariffa sarà mai applicata per le nostre prestazioni.

Ryanair: oltre 5 ore di ritardo per il volo da Palermo a Malpensa il 13 Maggio. Risarciti i passeggeri

FR1439 volo in ritardo

Volo FR1439 con 5 ore e 37 minuti di ritardo

Dover fronteggiare un imprevisto è qualcosa a cui tutti, più o meno, siamo abituati ma dover fare i conti con un attesa di oltre 5 ore prima di poter effettuare le operazioni di imbarco è qualcosa di devastante, specialmente se si è accompagnati da uno o due pargoletti. E’ quello che in linea di massima è successo ai passeggeri del volo Ryanair FR1439 in partenza da Palermo -Punta Raisi e diretto a Milano – Malpensa di ieri, Lunedì 13 Maggio.

Il dramma è iniziato poco prima delle 09:15, orario fissato inizialmente per il decollo del volo in questione, quando ai passeggeri è stato dapprima comunicato un breve ritardo che, col passare del tempo si è fatto sempre più esteso, tanto da determinare la partenza dell’aeromobile solamente alle 14:53. L’odissea dei passeggeri del volo in ritardo FR1439 è terminata a Malpensa intorno alle 16:40 quando, finalmente, si sono aperte le porte dell’aereo per consentire la discesa dei passeggeri, con un ritardo all’arrivo di ben 5 ore e 37 minuti.

I diritti del passeggero

Dal 2004 esiste una specifica normativa che tutela i passeggeri aerei in caso di volo cancellato, di volo in ritardo oltre le 3 ore, di negato imbarco per overbooking e di problematiche con in bagagli. Si tratta del Regolamento Comunitario 261/2004, secondo il quale, nelle circostanze appena citate, i passeggeri hanno diritto a un risarcimento forfettario che va da € 250 a € 600 in base alla lunghezza della tratta aerea. Fanno eccezione tutti quei disservizi generati da una qualsivoglia circostanza eccezionale come le avverse condizioni meteo, gli scioperi, ecc..

Come faccio a ottenere il Risarcimento?

Per ottenere il risarcimento dopo un volo in ritardo i passeggeri possono tranquillamente rivolgersi a Risarcitoalvolo.it compilando il Form qui a destra oppure chiamando il 3667233936 (anche via Whatsapp) o scrivendo a info@risarcitoalvolo.it. Valuteremo le vostre richieste con attenzione con strumenti di controllo certificati e, in caso di comprovata lavorabilità, patrocineremo la vostra richiesta di risarcimento per volo in ritardo nei confronti della compagnia con la tutela legale di uno dei nostri avvocati.

Quanto costa Risarcitoalvolo.it?

Sin dai primi momenti di attività, Risarcitoalvolo.it si è posta al fianco dei passeggeri danneggiati da un volo cancellato o da un volo in ritardo. Per questa ragione abbiamo deciso di assistere i passeggeri in via gratuita, anche qualora la richiesta di risarcimento dovesse essere respinta in sede giudiziale.

11 Maggio: Volo EasyJet Cagliari-Milano in ritardo. Compensazione Pecuniaria ai passeggeri

U22880 volo in ritardo

Volo U22880 con 3h e 15′ di ritardo

Il disservizio aereo di cui vogliamo dare notizia in queste righe è il volo in ritardo Cagliari – Milano Malpensa operato da EasyJet Sabato 11 Maggio.

Molto probabilmente la causa del disservizio è da ricercare in un guasto tecnico che ha colpito l’aeromobile prima del decollo o durante la tratta precedentemente effettuata. Sta di fatto che i passeggeri del volo U22880 sono stati costretti ad attendere un bel po’ prima di poter effettuare le normali operazioni d’imbarco e, per questo, hanno la possibilità di chiedere alla compagnia aerea il risarcimento per i disagi vissuti.

Il decollo, inizialmente fissato per le 18:35, è stato registrato alle 21:57 mentre l’atterraggio, schedulato per le 20:00, è stato registrato alle 23:15, arrivando a destinazione con un ritardo di 3h e 15′.

I diritti dei passeggeri del volo in ritardo U22880

Fortunatamente, dal 2004 esiste una specifica normativa che tutela i passeggeri aerei in caso di volo in ritardo oltre le 3 ore, di volo cancellato, di negato imbarco per overbooking. Si tratta del Regolamento Comunitario 261/2004 il quale prevede, nelle circostanze appena descritte, un risarcimento forfettario fino a € 600, calcolato in base alla distanza in km tra i due aeroporti. L’importo che viene erogato prende il nome di Compensazione Pecuniaria.

il quale prevede, nelle circostanze appena descritte, un risarcimento forfettario fino a € 600, calcolato in base alla distanza in km tra i due aeroporti. L’importo che viene erogato prende il nome di Compensazione Pecuniaria.

Come ricevere la Compensazione Pecuniaria

Esistono 2 possibilità per far valere i propri diritti nei confronti del vettore aereo che si è reso protagonista, suo malgrado, del disservizio.

  • Compilare il modulo di risarcimento sul sito web della compagnia e aspettare la risposta (quasi mai del tutto esplicativa)
  • Contattare una claim company come Risaritoalvolo.it e chiedere di farsi assistere al fine di ricevere il risarcimento.

Si potrebbe pensare che la seconda scelta implichi qualche obbligo nei confronti di chi vi rappresenterà legalmente nei confronti della compagnia ma così non è.

Chiunque volesse ricevere assistenza per l’ottenimento del risarcimento per volo in ritardo può contattare la segreteria di Risarcitoalvolo.it al 3667233936 (anche con sms Whatsapp) o scrivendo un’email a info@risarcitoalvolo.it. Valuteremo con i nostri strumenti la lavorabilità della tua richiesta e, in caso positivo ti chiederemo di inviarci i documenti necessari. Da quel momento dovrai solo attendere l’accredito sul tuo C/c.

Ricordiamo ancora una volta che tutti i servizi di Risarcitoalvolo.it sono gratuiti al 100% per i passeggeri che ne fanno richiesta.

Risarcimento ai passeggeri del volo in ritardo EasyJet Malpensa – Catania del 10 Maggio.

u22843 volo in ritardo 10 maggio catania milano

Il primo disservizio di cui vogliamo dare notizia ai nostri lettori è quello relativo al pesante ritardo accumulato ieri, Venerdì 10 Maggio, dal volo U22843 operato dalla compagnia inglese EasyJet.

I passeggeri del volo in oggetto, con tratta Milano Malpensa – Catania Fontanarossa, si sono recati di buon ora nello scalo lombardo, considerato che la partenza del volo era prevista per le 07:00 del mattino, salvo poi apprendere la spiacevole notizia che, quasi certamente a causa di un guasto tecnico dell’aereo, il decollo sarebbe avvenuto con ritardo. Ritardo alla fine quantificato in 6h e 11′. Il decollo è infatti stato certificato alle 13:11. Ovviamente anche l’orario di atterraggio schedulato ha subito delle profonde modifiche. Inizialmente programmato per le 08:50, l’arrivo è infatti stato registrato solamente alle 14:49, con un ritardo finale all’arrivo di 5h e 50′. Quanto basta per richiedere alla compagnia il risarcimento per volo in ritardo.

Ai sensi del Regolamento Comunitario 261/2004, i passeggeri che sono protagonisti, loro malgrado, di disservizi aerei come volo in ritardo di oltre 3 ore, volo cancellato e negato imbarco per overbooking, hanno il diritto di chiedere alla compagnia il risarcimento (Compensazione Pecuniaria), salvo che quest’ultima riesca a dimostrare che il disservizio è stato causato da una circostanza eccezionale (maltempo, scioperi, ecc..) Il risarcimento è stato previsto in 3 misure: € 250, € 400, € 600 in base al chilometraggio della tratta aerea. Per questo volo i viaggiatori possono richiedere la Compensazione Pecuniaria di € 250. Contattaci per sapere quanto spetta a te!

Come richiedere il Risarcimento

Per richiedere il risarcimento al vettore aereo i passeggeri possono facilmente rivolgersi a Risarcitoalvolo.it compilando il Form che si trova nella parte destra della pagina, contattare i nostri uffici al 3667233936 (anche con sms Whatsapp) o scrivere un’email a info@risarcitoalvolo.it. Affideremo la vostra richiesta a uno dei nostri legali convenzionati che gestirà completamente la vostra pratica di risarcimento facendoti ottenere quanto previsto dalla legge.

Risarcito gratuitamente

Proprio così! Risarcitoalvolo.it sarà sempre un supporto per i passeggeri danneggiati da un volo in ritardo, da un volo cancellato o da un overbooking. Per questa ragione abbiamo deciso di offrire ai passeggeri i nostri servizi in maniera 100% gratuita, SEMPRE.

Ryanair: quasi 4 ore di ritardo per i voli Pisa – Bari e Bari – Pisa del 9 Maggio. Risarcimento ai passeggeri

FR9783 FR9784 RITARDO RIMBORSO

Continuiamo la nostra rubrica sui disservizi aeroportuali riportando in quest’articolo la notizia del doppio ritardo verificatosi ieri, Giovedì 9 Maggio, sulla tratta Pisa San Giusto – Bari Palese e ritorno, e nello specifico sui voli FR9783 e FR9784.

Entrambi i voli, operati dalla compagnia low-cost leader in Europa Ryanair, hanno subito delle profonde variazioni in termini di orari di partenza e di arrivo, ma procediamo con ordine:

  • FR9783 (Pisa – Bari): decollo e atterraggio rispettivamente programmati per le 20:00 e 21:15. Atterrato a Bari alle 01:13, con un ritardo di 3h e 48‘;
  • FR9784 (Bari – Pisa): decollo e atterraggio rispettivamente programmati per le 21:50 e 23:20. Atterrato a Pisa alle 03:07, con un ritardo di 3h e 47′.

Nonostante la giornata di ieri sia stata caratterizzata dallo sciopero dei controllori di volo francesi e molti voli, nei cieli europei, siano stati cancellati o in ritardo, questa non è un’attenuante per i due voli indicati, in quanto operati entrambi su territorio italiano.

In questi casi, la tutela dei passeggeri è garantita dal Regolamento Comunitario 261/2004, ai sensi del quale le compagnie aeree sono chiamate a corrispondere ai propri passeggeri un rimborso forfettario di € 250 (tratte inferiori a 1500 km) che prende il nome di Compensazione Pecuniaria in caso di volo cancellato, volo in ritardo oltre le 3 ore e negato imbarco per overbooking.

Come ottenere la Compensazione Pecuniaria

Per ricevere GRATUITAMENTE il meritato rimborso, la Compensazione Pecuniaria, i passeggeri possono compilare il semplice Form che si trova a destra in questa pagina o contattare Risarcitoalvolo.it al 3667233936 (anche con sms Whatsapp) o scrivendo a info@risarcitoalvolo.it. Valuteremo prontamente tutte le vostre richieste e, in caso risultino lavorabili, le gireremo a un nostro legale convenzionato che se ne occuperà fino a quando non riceverete il vostro risarcimento.

Risarcito gratuitamente

Proprio così, GRATUITAMENTE. Noi di Risarcitoalvolo.it ci siamo schierati sin dall’inizio al fianco dei passeggeri, volendo essere per loro solamente un sostegno e mai un ostacolo. E’ per questa ragione che tutti i nostri servizi, dalla consulenza alla finalizzazione delle pratiche di rimborso, sono completamente gratuiti per il passeggero che ne fa richiesta, e sempre lo saranno.

Voli EasyJet cancellati: Venezia-Catania e ritorno soppressi dalla compagnia il 9 Maggio. Rimborso ai passeggeri

VOLO CATANIA VENEZIA CANCELLATO

Vogliamo aprire la nostra rubrica quotidiana relativa ai disservizi aeroportuali comunicando che i ritardi e le cancellazioni dei voli che si sono verificati nella giornata di ieri, Giovedì 9 Maggio, è stata influenzata notevolmente dallo sciopero indetto dai controllori di volo francesi iniziato nel pomeriggio di Mercoledì e attivo fino a questa mattina.

Fortunatamente, per i passeggeri in transito negli svariati aeroporti europei esistono comunque i presupposti per ottenere il rimborso dopo un volo cancellato o un volo in ritardo. Le compagnie aeree, però, non possono fare appello a questa circostanza eccezionale nel momento in cui operavano voli distanti dal territorio francese, come i voli U23339 e U23340 operati dalla compagnia inglese EasyJet e che hanno coinvolto i passeggeri in transito a Venezia – Tessera e Catania – Fontanarossa, scali italiani molto attivi.

Il primo volo, l’U23339, sarebbe dovuto decollare da Venezia alla volta di Catania per le 19:45, garantendo l’arrivo in Sicilia intorno alle 21:30. Il secondo volo, l’U23340, ha avuto la stessa sorte del volo di andata. Sarebbe, infatti, dovuto decollare dallo scalo di Catania verso le 22:05, consentendo lo sbarco nello scalo lagunare per le 23:55 circa.

Siamo certi che i disagi non sono stati pochi e, per questa ragione, vogliamo dare ai viaggiatori la possibilità di ottenere il rimborso gratuito ai sensi del Regolamento Comunitario 261/2004 che, in caso di volo cancellato, volo in ritardo oltre le 3 ore, negato imbarco per overbooking, prevede che le compagnie aeree risarciscano i passeggeri con una somma che va da € 250 a € 600, salvo comprovata circostanza eccezionale.

Per in passeggeri di entrambi i voli, purtroppo, il messaggio recapitato dalla compagnia è stato lo stesso: VOLO CANCELLATO.

Come richiedere il rimborso alla compagnia aerea

Per ricevere il rimborso e non dover lottare contro i giganti del cielo da soli e inermi i passeggeri possono rivolgersi a Risarcitoalvolo.it semplicemente compilando il Form che si trova a destra di questa pagina. Per un contatto diretto basta chiamare il 3667233936 (anche con sms Whatsapp) o scrivere a info@risarcitoalvolo.it. Saremo pronti ad ascoltare le vostre richieste e, in caso risultino lavorabili, le gireremo gratuitamente a uno dei nostri legali convenzionati esperti in materia di rimborsi aerei.

Servizio 100% gratuito al passeggero

Saranno i nostri legali ad occuparsi della vostra pratica, fino al momento in cui riceverete il rimborso e tutto questo non vi costerà nulla, mai.

Noi di Risarcitoalvolo.it vogliamo solo essere un supporto per i passeggeri vittime di volo cancellato o in ritardo o ai quali è stato negato l’imbarco. Per questo motivo tutti i nostri servizi, dalla consulenza alla finalizzazione della pratica, saranno sempre gratuiti.

Compensazione Pecuniaria per il volo in ritardo EasyJet Milano – Catania e ritorno del 8 Maggio

u22849 u22852 volo in ritardo easyjet

Ritardo di oltre 4 ore per i voli U22849 e U22852. Ai passeggeri spetta il rimborso

Oggi iniziamo la nostra rassegna relativa ai disservizi aerei dando voce a quanti ieri, Mercoledì 8 Maggio, si sono trovati a dover fare i conti con i 2 voli in ritardo operati dalla compagnia inglese EasyJet, nello specifico, U22849 e U22852 relativi alle tratte Milano Malpensa – Catania Fontanarossa e ritorno, entrambi con ritardi ben superiori alle 3 ore.

Nonostante le condizioni meteo a Malpensa non fossero proprio ottimali per il decollo, molti altri voli si sono staccati dal suolo dell’aeroporto milanese per compiere le proprie tratte aeree e, a dire il vero, siamo convinti che in realtà ci sia stato un altro tipo di inconveniente che abbia causato un così forte ritardo in partenza. Il volo in ritardo U22849, infatti, sarebbe dovuto decollare alle 17:05 da Malpensa per atterrare a Catania intorno alle 18:45 ma, purtroppo così non è andata in quanto l’atterraggio a Fontanarossa è stato registrato solamente alle 22:12, con un ritardo effettivo di 3 ore e 17 minuti.

Stessa sorte è toccata, ovviamente, al volo di ritorno, l’U22852. La partenza, schedulata per le 19:30, è stata rimandata fino alle 23:47, probabilmente a causa del guasto di cui parlavamo in precedenza e sul quale si è mostrato necessario dover intervenire ancora una volta. Il fatto che il ritardo registrato da questo volo (atterraggio a Malpensa previsto per le 21:25) sia aumentato ulteriormente, arrivando a superare le 4 ore, rispetto al volo precedente, ci fa avvalorare ancora di più la tesi del malfunzionamento di qualche componente di bordo.

Come ricevere il rimborso per volo in ritardo

Come stabilito dalla Comunità Europea, attraverso il Regolamento Comunitario 261/2004, a tutti i passeggeri che vivono le disavventure derivanti da un volo in ritardo oltre le 3 ore, di un volo cancellato o di un negato imbarco per overbooking spetta un rimborso forfettario, la Compensazione Pecuniaria, che va da € 250 a € 600, facendolo diventare un vero e proprio diritto del passeggero.

Tutti i passeggeri a bordo dei voli in ritardo U22849 e U22852 possono compilare il Form che si trova a destra della pagina, chiamare il 3667233936 (anche con sms Whatsapp) o scrivere a info@risarcitoalvolo.it per richiedere il risarcimento alla compagnia in maniera del tutto gratuita con Risarcitoalvolo.it.

Una volta ricevuta la vostra richiesta la gireremo subito a uno dei nostri legali convenzionati, esperti in ambito di risarcimenti per disservizi aerei, che la patrocineranno nei confronti della compagnia aerea, agendo al posto vostro per farvi ottenere quanto vin spetta di diritto, il rimborso.

Quanto costa Risarcitoalvolo.it?

Assolutamente nulla! Abbiamo deciso di schierarci sin da subito al fianco dei passeggeri danneggiati e pertanto non vogliamo essere, per loro, un ulteriore onere. Tutti i servizi e le prestazioni che Risarcitoalvolo.it offre ai passeggeri sono gratuiti al 100%, anche se il vettore aereo dovesse comprovare, successivamente, che alla base del disservizio ci sia una circostanza eccezionale come ad esempio il maltempo o uno sciopero.

Air Dolomiti: Ricevi il rimborso per il volo cancellato EN8193 da Firenze a Monaco del 7 Maggio

en8197 volo cancellato 7 maggio

Ancora un altro disservizio aereo di cui diamo notizia ai nostri lettori. Si tratta del volo cancellato EN8193 operato da Air Dolomiti ieri, Martedì 7 Maggio.

Il disservizio in questione si è verificato all’aeroporto di Firenze – Peretola e i passeggeri a doverne pagare le spese sono stati quelli diretti a Monaco di Baviera. Il loro volo, infatti sarebbe dovuto decollare dallo scalo fiorentino intorno alle 10:00 e atterrare in Germania per le 11:15. Un viaggio breve, fondamentalmente, ma solo sulla carta. A seguito di prime posticipazioni, infatti, il volo è stato definitivamente cancellato a causa di un guasto all’aeromobile.

Come ottenere gratuitamente la Compensazione Pecuniaria?

Da qualche anno esiste una specifica normativa che regola la materia dei disservizi aerei, il Regolamento Comunitario 261/2004 (“dei diritti dei viaggiatori“), il quale prevede per i passeggeri un rimborso forfettario che va da € 250 a € 600 in base al chilometraggio della tratta aerea, la Compensazione Pecuniaria. Il risarcimento viene assegnato in caso di volo in ritardo oltre le 3 ore, di volo cancellato, di negato imbarco per overbooking.

Tutti coloro che volessero farsi assistere da Risarcitoalvolo.it e ottenere il rimborso dalla compagnia aerea possono compilare il Form che si trova sulla destra di questa pagina o contattare la segreteria amministrativa al 3667233936 (anche con sms Whatsapp) o scrivendo a info@risarcitoalvolo.it.

Metteremo subito a loro disposizione, gratuitamente, uno dei nostri legali convenzionati esperti di rimborsi aerei che seguiranno la vostra pratica di rimborso fino al. momento in cui non lo riceverete.

Quanto costa il servizio?

Assolutamente nulla! Tutti i servizi e prestazioni erogati ai passeggeri da parte di Risarcitoalvolo.it sono e saranno sempre gratuiti, anche se la compagnia dovesse comprovare che il volo è stato cancellato a causa di una circostanza eccezionale con conseguente rigetto della richiesta di risarcimento.

Risarcimento ai passeggeri del volo DY1867 da Pisa a Oslo del 7 Maggio

volo dy1867 in ritardo rimborso

Oggi vogliamo rassicurare i passeggeri che ieri, Martedì 7 Maggio si sono trovati ad attendere ore prima di poter effettuare le operazioni di imbarco sul volo DY1867 in partenza dall’aeroporto di Pisa – San Giusto con destinazione lo scalo di Oslo, in Norvegia.

La compagnia aerea incaricata di effettuare la tratta, la Norwegian Air Shuttle, aveva programmato la partenza del volo per le 17:05 però, a causa di un problema tecnico rilevato subito dopo aver effettuato la tratta precedente, il decollo dell’aeromobile è stato posticipato di oltre 4 ore. Il Boeing norvegese si è alzato in volo soltanto alle 21:28, con conseguente arrivo alle 00:22, con un ritardo finale di 4h e 22′ sulla tabella di marcia.

Scopri come ottenere gratuitamente il Risarcimento per volo in ritardo

Tutti i passeggeri che volessero far valere i propri diritti sono invitati a compilare il form che si trova a destra della pagina o, in alternativa, a contattare la segreteria di Risarcitoalvolo.it al 3667233936 (anche con sms Whatsapp) o scrivendo a info@risarcitoalvolo.it.

Una volta ricevute le vostre richieste, ne valuteremo la lavorabilità ai sensi del Regolamento Comunitario 261/2004, il quale prevede un rimborso forfettario fino a € 600 a seguito di un volo in ritardo oltre le 3 ore, di un volo cancellato, di un negato imbarco per overbooking. Se, come in questo caso, le richieste di rimborso dovessero risultare lavorabili, le gireremo prontamente a uno dei nostri legali convenzionati che le gestiranno fino a farvi ottenere il risarcimento.

Quanto costa il servizio di Risarcitialvolo.it?

Nessun costo! Tutti i servizi che Risarcitoalvolo.it fornisce ai suoi assistiti sono completamente gratuiti, anche nel caso in cui la richiesta non dovesse trovare accoglimento in sede giudiziale, una volta comprovata una circostanza eccezionale come causa del disservizio.